Ad Ariano Irpino domenica 18 marzo alle 18.30 presso l’Auditorium Comunale appuntamento con la Stagione Teatrale 2017/2018, con la Compagnia SulReale, che porta in scena l'evento che ha fatto discutere, terrorizzato e allo stesso tempo appassionato. In scena per il penultimo appuntamento della Stagione Teatrale della Compagnia SulReale l'inquietante spettacolo teatrale su "Leonarda Cianciulli - La prima serial killer italiana".


Leonarda Cianciulli è stata la prima Serial Killer Italiana. Uccise tre donne, raccolse il loro sangue in un catino, che mescolò insieme a dolci e biscotti che lei era solita fare. Poi sezionò i loro cadaveri. Le parti dei corpi le ha sciolte in soda caustica e con il grasso ricavato fabbricava saponette, con le quali omaggiava amici e parenti.
Questa era Leonarda Cianciulli, una semplice casalinga che nascondeva una cruenta verità.
Condannata e rinchiusa nel manicomio di Aversa, si racconta attraverso un memoriale, dove parla della sua vita e dei suoi omicidi. Questo spettacolo è la trasposizione teatrale della vita di questa donna, un viaggio nella sua mente, nella sua quotidianità, nei suoi omicidi.
15 attori e 8 addetti ai lavori, tra tecnici, scenografi e truccatrici, è un auto produzione significativa, che porta la qualità delle grandi produzioni, in teatri off.
Lo spettacolo è vietato ai minori di 12 anni.
Per ulteriori informazioni e prenotazioni contattare il numero 333/4636199.

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Privacy Policy
Mostly cloudy

22°C

Avellino

Mostly cloudy
Humidity: 57%
Wind: NNE at 28.97 km/h
Wednesday
Thunderstorms
17°C / 25°C
Thursday
Thunderstorms
18°C / 24°C
Friday
Thunderstorms
17°C / 24°C
Saturday
Partly cloudy
17°C / 23°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore