La musica indipendente irrompe sulla scena irpina. Meet Eventi, Periferica Konnection e JamRoom Community vi invitano venerdì 4 novembre al locale di via Fiumitello ad Atripalda a partecipare numerosissimi al “MeetMusicFest vol.1”, festival in cui si esibiranno band già affermate e gruppi pronti ad esplodere, tutti appartenenti alla scena musicale indipendente della Campania.

La lineup di questo primo appuntamento è tutta dedicata al rock e ad aprire le danze saranno i padroni di casa Irpinia. Gli Arkanoise, trio strumentale avellinese, sono formati da Enzo Scorzeto (batteria), Fabio Frù Relmi (basso) e Stefano Lol Capolupo (chitarra). Il nome è un chiaro rifacimento al videogame 8 bit della Taito e che rende bene l’idea sonora di base: un’arca di “noise”. Dal sound aggressivo e ammiccante le loro composizioni hanno un sapore rock e un retrogusto progressive. Strutture semplici diventano complesse, ma senza l’assillo del virtuosismo, si sviluppano in una sintesi di riff e cambi ritmici a uso e consumo di corpi che hanno voglia di muoversi, ma senza accontentarsi. L’assenza della voce non si fa sentire anche se gli Arkanoise non hanno mai detto di non volerne una.

Da un mix di artisti provenienti dalle province di Avellino e Salerno, invece, sono sbucati i Safe & Sound, composti da Sebastiano Aliberti (batteria), Tommaso Roscigno (basso), Flavio Califano (Chitarra e voce). La band nasce nell'agosto del 2015 e si orienta su sonorità alternative/rock. Dall’esperienza live maturata in giro per la Campania, il 21 Dicembre il gruppo esordisce con un primo EP intitolato "Otto per mille alla musica". In seguito alla pubblicazione si aggiunge Roberto Borzi alla chitarra solista e una successiva registrazione di nuovi brani e nuovi live.

Salernitani doc sono invece i Danamaste, formazione attiva dal 1999. Francesco Tedesco e Teresa Tedesco alla voce e alle chitarre, Antonio Senesi al basso, Rita Marchitiello alla batteria, esordiscono nel mondo nella discografia ufficiale nel 2003 con l’ep “Priva di rilievo”. Da quel momento la band inizia un percorso che la porta a vincere alcuni tra i più importanti festival musicali nazionali (Sonica 2003, Today I’m rock), partecipando al MEI (VII ed.) e infilando un proprio brano nella compilation Soniche avventure vol IX (Fridge rec.) e nella compilation-tributo ai Velvet Underground (Novembre 2004) come band scelta dal webmagazine Musicboom. Nel 2008 arriva il secondo album “in2i” e viene rilasciato il video del singolo “Come Ora” trasmesso su ALL Music e su molte reti italiane, e presentato in moltissimi club e festival nazionali ed internazionali. Il video inoltre vince il 1° premio in Repubblica Ceca per il 33th Mohelnice Film Song 2008 Awards ed è finalista in molti festival di cortometraggi. Anche il videoclip del singolo “Lieto fine”, un clip d’animazione in 2D creato dal disegnatore Gianluca Ferrentino e dal regista Antonello Novellino, ottiene moltissimo successo ed è subito tra i video più visti di Qoob.tv. Ad aprile 2013 esce il nuovo album “Le teste degli altri”, quindici canzoni di impronta art rock, post-progressive e blues, in un disco in cui l’ascoltatore sentirà la presenza di “molte teste”, personaggi noti e gente comune, citazioni ed esclamazioni prese “dalla strada” e inserite tra le annotazioni personali, scritte sui muri dei bagni dei centri commerciali. Il videoclip del primo singolo, il pezzo che dà il nome all’album, è stato realizzato da un estratto del film compilation “Frammentis” di Isabel Castro, regista brasiliana, che ha sperimentato la costruzione di una storia unendo scene di film muti degli anni ’20 e riprese odierne, realizzando così un delizioso collage in perfetta sintonia col concept album del gruppo.

A concludere la serata saranno gli Epo, gruppo che nasce a Napoli nel 2000 dall’incontro tra la sensibilità artistica del chitarrista e autore Ciro Tuzzi e le idee del produttore e tastierista Mario Conte. L’intenzione è quella di fornire una chiave di lettura nuova ed attuale a canzoni ispirate e mai banali, nel solco della tradizione del miglior songwriting italiano, e non solo.
Nell’inverno del 2002 registrano e danno alle stampe il loro primo disco, “Il Mattino Ha L’Oro In Bocca”. Dopo aver calcato il palco del Premio Ciampi e aver conseguito il terzo posto al premio Fuori dal Mucchio per il miglior album d’esordio, nel 2006 viene rilasciato “Silenzio Assenso” e le reazioni di stampa, addetti ai lavori e pubblico al disco sono ancora una volta più che positive; il video del singolo “Sporco” va in rotazione sui maggiori canali musicali e il gruppo viene invitato da Alex Infascelli a firmare il divano del programma Brand:new trasmesso da MTV. Ancora più fortuna riceve il videoclip del secondo singolo, “In cattività”, girato tra Siviglia, Sagrès e Lisbona è spesso in rotazione su MTV, Allmusic e Rock TV. Un successo coronato dalla partecipazione degli Epo a TRL su MTV. Dopo un'estate in tour sui palchi dei più noti festival italiani (Italia Wave, Neapolis) gli EPO sono invitati da MTV.IT a partecipare ad un live esclusivo pensato per artisti del calibro di Editorse Cristina Donà. Nel dicembre del 2007 sempre MTV.IT pubblica la classifica internazionale dei migliori 10 dischi nella quale Silenzio Assenso figura assieme ai lavori di Radiohead, Interpol, Pj Harvey e altri nomi di caratura mondiale. Nelle ultime settimane di aprile “Ogni Cosa è Al Suo Posto” – il terzo lavoro in studio degli EPO – è licenziato da Polosudrecords e Missato da Gianluca Vaccaro. Tra gli ospiti figurano gli amici Marina Rei, Pierpaolo Ranieri (già al basso con Marina Rei Paola Turci, Paul Gilbert) Giovanni Block, Giovanni Truppi, Dario Sansone (Foja), Claudio Domestico (Gnut) gli Onirica e Claudia Sorvillo (Corde Oblique) “Ogni Cosa è Al Suo Posto” è stato annunciato da “A piedi Nudi Sui Vetri”, brano supportato da un emozionante corto a cura dei The Jackal (già con 99Posse e Caparezza) in esclusiva per Rolling Stone - nella settimana immediatamente precedente al lancio del disco. L’ultimo singolo, “Perdermi” – questa volta in esclusiva su Fanpage e che vede ancora la mano creativa di Francesco Ebbasta dei The Jackal è il primo singolo estratto e mostra la nuova line up che vede Ciro Tuzzi affiancato da Michele De Finis alle chitarre e Jonathan Maurano; il risultato è un suono ulteriormente sfaccettato che affianca al talento cantautorale del frontman sensazioni effettistiche, un ritrovato gusto per la dilatazione senza trascurare le scelte che oramai sono la cifra stilistica della band.

Insomma il pubblico amante della buona musica potrà ritenersi più che soddisfatto e, una volta terminate le esibizioni live l’afterparty con il Dj set curato da Joe Clemente farà proseguire la serata all’insegna del divertimento.

Lo scopo di Meet Eventi, Periferica Konnection e JamRoom Community è quello di sostenere attivamente la musica indipendente del territorio e di tutta la Campania, e di dare continuità a progetti come il MeetMusicFest. Per questo motivo, al fine d "costruire" la prossima lineUp, è richiesto al pubblico che parteciperà un piccolo contributo per coprire i costi della serata pari a 3€. Per info e contatti: 0825622680

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Privacy Policy
Partly cloudy

1°C

Avellino

Partly cloudy
Humidity: 66%
Wind: NE at 17.70 km/h
Sunday
Mostly sunny
0°C / 7°C
Monday
Rain
4°C / 10°C
Tuesday
Partly cloudy
3°C / 8°C
Wednesday
Partly cloudy
2°C / 9°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore