“Questa non è solo una candidatura, è una storia di speranza ed entusiasmo”. Scaduto il termine per le autocandidature con il Movimento 5 Stelle, il parlamentare irpino uscente, Carlo Sibilia, si presenta così in un video (qui) e in un post sui social. “Ho deciso ancora una volta di mettermi al servizio di questo sogno – afferma Sibilia -. Ci ho creduto da quando eravamo all’1% o forse addirittura non esistevamo. Dobbiamo essere uniti e motivati e dare il massimo per arrivare al governo del nostro Paese.

Per noi e per le tante persone che fino all’ultimo secondo hanno creduto in un’Italia migliore”. Sibilia ripercorre i cinque anni vissuti in Parlamento e le varie “battaglie”. “Abbiamo raggiunto risultati impensabili”, dice. “Ora siamo la prima forza politica del Paese. Abbiamo lavorato tantissimo e su obiettivi credibili. Abbiamo dato tutto ed abbiamo mantenuto tutte le promesse fatte: abbiamo difeso la Costituzione, abbiamo versato parte dei nostri stipendi per darlo alle Piccole e Medie Imprese”. Sibilia ha ricordato anche i punti Sos Equitalia per aiutare i cittadini “vessati” da Equitalia e le proposte per il Reddito minimo di cittadinanza. “I nostri avversari non saranno i partiti, ma la rassegnazione. Noi siamo portatori di speranza e di obiettivi tangibili. Siamo maturati ed abbiamo tutte le carte in tavola per governare questo Paese. Sono pronto a lavorare per l’Italia e per la mia terra, per l’Irpinia e per il Sannio”.

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Privacy Policy
Cloudy

24°C

Avellino

Cloudy
Humidity: 61%
Wind: NNE at 28.97 km/h
Tuesday
Partly cloudy
17°C / 26°C
Wednesday
Thunderstorms
17°C / 26°C
Thursday
Thunderstorms
18°C / 25°C
Friday
Scattered showers
17°C / 25°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore