«Il rifacimento delle reti, in modo tale da portare a un livello tollerabile attorno al 15% il tasso di dispersione che ha una media del 50% ma punte anche del 70% in Campania; la progettazione del sistema fognario e depurativo regionale, per fare in modo che l’acqua a fini industriali e agricoli sia riutilizzata, evitando il ricorso a quella potabile; lo studio di interventi per frenare l’acqua piovana sul terreno verso valle, in modo che le falde possano rimpinguarsi più facilmente».

Sono i tre punti fondamentali della mozione depositata presso la Presidenza del Consiglio regionale della Campania che vede come primo firmatario il consigliere di Articolo Uno – Mdp Francesco Todisco, a cui si sono aggiunti poi tutti i rappresentanti irpini, la presidente del Consiglio Rosetta D’Amelio e i consiglieri Vincenzo Alaia e Maurizio Petracca oltre al consigliere regionale sannita Erasmo Mortaruolo.
«È un punto di grande rilevanza – commenta innanzitutto Todisco, illustrando la mozione alla stampa – perché quando ci sono questioni e un approccio alle questioni di estrema serietà, è possibile ritrovarsi in una visione compatta di rappresentanza delle aree interne. Inoltre, la mozione è stata firmata da altri autorevoli rappresentanti del Consiglio regionale, dai capigruppo del Partito democratico Mario Casillo e del gruppo "De Luca presidente" Carmine De Pascale, e i gruppi di opposizione hanno espresso un parere di attenzione a questa proposta, che poi avrà in aula un riscontro importante».
Entrando nel merito del contenuto, il consigliere sottolinea che «la partita dell’acqua non si può risolvere con un derby fra la Campania e la Puglia, che in qualche modo immagina che lo spostamento della sete possa risolvere il problema dell’acqua. Quella non è assolutamente una via da percorrere – insiste -, ci vuole estremo rigore e soprattutto una visione della spesa pubblica, con una rimodulazione della spesa comunitaria, all’altezza del compito rispetto a un tema come l’acqua».
In merito al rifacimento delle reti, Todisco sostiene che «è necessario che tutti i piccoli progetti delle reti interne che fanno capo alle amministrazioni comunali confluiscano sotto la regia della Regione Campania, che orienti e costruisca un grande progetto di rifacimento». «Dobbiamo creare un sistema per cui una parte cospicua dei fondi europei venga utilizzata per questo e ci sia una interlocuzione con il governo nazionale – spiega - affinché ci siano risorse. Tanti piccoli progetti sono già finanziati, ma c’è una scarsa volontà e una scarsa capacità delle amministrazioni perché progettare un rifacimento delle reti o di una fogna è una cosa molto meno visibile agli occhi della cittadinanza, per cui spesso e volentieri si preferisce rifare una piazza o un marciapiede. Abbiamo bisogno quindi di mettere a sistema tutti questi interventi, in modo che questa mole di finanziamenti e investimenti sia guidata verso una grande progettazione».
«Per quanto il tasso di dispersione delle reti sia intollerabile – continua Todisco –, il punto di maggiore dispersione di risorsa idrica è nel fatto che viene utilizzata acqua potabile per uso agricolo e industriale, quindi abbiamo bisogno di mettere allo studio una grande progettazione che riguardi un sistema depurativo e fognario che distingua le acque nobili dalle altre per il loro riutilizzo». Il terzo punto, dice ancora, «riguarda inoltre la messa in sicurezza del territorio, anche con la creazione di piccoli laghetti stagionali, considerando che le piogge sono sempre meno frequenti ma di più alta intensità e che per effetto degli incendi abbiamo un sistema boschivo che non regge bene l’impatto dell’acqua».
«Nella mozione – puntualizza infine il consigliere - viene riaffermato un principio che non sarebbe necessario riaffermare, perché c’è stata l’espressione popolare nel referendum, per cui tutto parte da una forte riaffermazione del ruolo pubblico nel governo dell’acqua anche per la gestione del servizio idrico».

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy
Rain

11°C

Avellino

Rain
Humidity: 89%
Wind: SSW at 35.40 km/h
Sunday
Rain
2°C / 7°C
Monday
Mostly sunny
1°C / 6°C
Tuesday
Partly cloudy
0°C / 7°C
Wednesday
Partly cloudy
1°C / 7°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore