Nessuna buona nuova per i lavoratori dell’Aias, dopo il confronto tra i dirigenti sindacali Franco Fiordellisi (Cgil), Marco D’Acunto (Fp Cgil) e Antonio Spagnuolo (Uil Fpl) e i commissari Antonio Maurizio Arci e Remo Del Genio, nominati dal livello nazionale dell’associazione in seguito alle dimissioni di Gerardo Bilotta. Il personale impegnato nella riabilitazione nei tre centri di Avellino, Nusco e Calitri senza stipendio da 8 mesi dovrà attendere ulteriormente per ricevere le spettanze, in mancanza di risorse disponibili nell’immediato (i 150mila euro liquidati dall’Asl a dicembre sono stati impiegati per le rate dovute dall’Aias all’erario) e quando è ancora in corso la ricognizione della debitoria da parte dei commissari che, per effetto dell’inchiesta aperta dalla Procura, non hanno accesso a tutta la documentazione in gran parte sequestrata.

Nessuna risposta, quindi, alla richiesta di tempi certi avanzata da Cgil e Uil tanto per la retribuzione ordinaria quanto per l’erogazione degli arretrati, mentre sul fronte dell’accreditamento i commissari Arci e Del Genio hanno rassicurato che si stanno attivando sia con l’Asl, sia con la Regione, sia con il Comune di Avellino nello specifico riguardo ad autorizzazioni urbanistiche oggetto di un incontro tenuto nella stessa mattinata di oggi con il sindaco Paolo Foti.
«Abbiamo ribadito l’importanza dei centri per i servizi assicurati al territorio e quindi del mantenimento di tali servizi anche per il futuro – afferma Antonio Spagnuolo -, salvaguardando gli utenti e il personale che con dedizione e professionalità sta dando il proprio lavoro senza retribuzione, anzi sostenendo delle spese per raggiungere il posto di lavoro ormai da 8 mesi. Per questo ho chiesto ai commissari se l’associazione nazionale contribuirà ad appianare il debito. Hanno risposto che ci potrà essere un contributo parziale e, inoltre, hanno manifestato la disponibilità ad aumentare le ore di lavoro dei dipendenti, attualmente tutti in part-time. Ci hanno comunicato anche che a breve faranno sapere quando sarà erogato il primo stipendio e invece entro 60 giorni le date relative al pagamento del pregresso».
Sta ora agli stessi lavoratori, che si riuniranno nei prossimi giorni in assemblea, decidere se proseguire o meno la mobilitazione.

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy
Clear

13°C

Avellino

Clear
Humidity: 58%
Wind: NNW at 11.27 km/h
Saturday
Sunny
12°C / 22°C
Sunday
Mostly sunny
14°C / 21°C
Monday
Partly cloudy
13°C / 22°C
Tuesday
Partly cloudy
10°C / 22°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore