Un vero e proprio successo la 41esima Mostra Mercato del Tartufo Nero di Bagnoli Irpino, sia dal punto vista organizzativo, che per quanto riguarda le presenze. I vicoli del borgo antico, che hanno ospitato, per due week end 106 stand, sono stati presi d’assalto dai visitatori, che hanno potuto degustare i prodotti tipici, primo fra tutti il tuber mesentericum.


L’evento, che nel primo fine settimana ha fatto registrare un numero di presenze raddoppiate rispetto lo scorso anno, ha sofferto, nell’ultima domenica, le avverse condizioni metereologiche. Nonostante questo si è registrato in entrambi week end il sold out in tutte le strutture ricettive, anche dei comuni limitrofi, e i vicoli del borgo antico di Bagnoli Irpino sono stati letteralmente gremiti di visitatori, provenienti non solo da ogni angolo della Campania, ma anche dalla Puglia, dal Lazio, dalla Basilicata e dalla Toscana.
Per due fine settimana, dunque, Bagnoli Irpino si è affermata come capitale del turismo alimentare e la presenza numerosa di operatori del settore, ha confermato come questo evento sia la base per lo sviluppo del turismo sostenibile di questo territorio.
«La manifestazione è stato un successo nonostante le avverse condizioni meteo di domenica», ha dichiarato il vicesindaco con delega al Turismo, Rino Ferrante. «C’è da ritenersi, però, soddisfatti perché abbiamo registrato tantissime presenze e la macchina organizzativa ha funzionato bene. Come ogni cosa sappiamo che si può si deve sempre migliorare e il nostro impegno va in questa direzione».
Soddisfazione è stata manifestata anche dal sindaco, Teresa Di Capua: «Nonostante le avverse condizioni meteorologiche, anche per quest’anno l’evento si è rivelato un buon successo per il nostro paese, con molti turisti e visitatori che hanno conosciuto e apprezzato il nostro patrimonio artistico e culturale ed enogastronomico. Consapevoli che c’è sempre da migliorare, siamo soddisfatti per il risultato ottenuto dalla nostra comunità».
E sulla presenza dei numerosi turisti provenienti da ben cinque regioni diverse, l’assessore al Turismo Ferrante, ha ribadito che la Mostra Mercato del Tartufo «è la dimostrazione tangibile che in questa terra sana si può e si deve puntare su un turismo destagionalizzato. Abbiamo iniziato un percorso e il nostro progetto è quello di fare molto di più per la rivalutazione di una serie di tipicità di questa terra, che godono di un microclima eccellente. Puntiamo a rivalorizzare anche altri prodotti eccellenti che per questo territorio rappresentano un patrimonio importantissimo».
Molto apprezzate anche le attività organizzate nei giorni della 41esima Mostra Mercato del Tartufo, come le escursioni sui Monti del Laceno; così come numerosi sono stati i visitatori che hanno apprezzato siti e monumenti storici di Bagnoli Irpino, dalla Torre civica alla Collegiata di S. Maria Assunta, dalla Chiesa di San Giuseppe con il reliquiario della “sacra spina” al Castello Cavaniglia.
Sabato sera, infine, l’apertura del tronco di castagne da guinness, realizzato con 3 quintali di castagne, 1.5 quintali di zucchero, 1 quintale di pan di Spagna, 40 litri di Strega e 3 quintali di margarina. «L’albero della vita, così lo abbiamo chiamato quest’anno – ha detto il presidente della Pro Loco, Francesco Pennetti – perché volevamo dare un messaggio di prosperità per il nostro paese. Questa manifestazione cresce ogni anno di più, soprattutto dal punto di vista dell’offerta qualitativa e di questo non possiamo che essere soddisfatti. L’appuntamento è per il prossimo anno».

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Privacy Policy
Cloudy

5°C

Avellino

Cloudy
Humidity: 79%
Wind: NE at 9.66 km/h
Tuesday
Scattered thunderstorms
9°C / 14°C
Wednesday
Partly cloudy
9°C / 14°C
Thursday
Partly cloudy
10°C / 15°C
Friday
Mostly cloudy
7°C / 15°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore