Si riunisce la Conferenza di Servizi per l’autorizzazione al trattamento rifiuti liquidi non pericolosi presso impianto di depurazione sito in località Camporeale - ZONA PIP.


La Regione Campania – Direzione Generale Ciclo Integrato delle Acqua e dei Rifiuti – ha convocato la Conferenza dei Servizi per giovedì 11 ottobre 2018 alle ore 10,30 presso la Sala Riunioni UOD “Autorizzazioni Ambientali e Rifiuti” di Avellino – Centro Direzionale – Collina Liguorini, per il rilascio dell’autorizzazione unica al trattamento di rifiuti liquidi non pericolosi presso l'impianto di depurazione sito in Ariano Irpino in località Camporeale - Zona PIP.
La Conferenza dei Servizi prevede la partecipazione: del Comune di Ariano Irpino, dell’Amministrazione Provinciale/Servizio Ecologia, dell’A.R.P.A.C./Dipartimento Provinciale di Avellino, dell’ASL AV, dell’ATO 1/Calore Irpino, dell’ATO Rifiuti di Avellino, della Sovrintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio - sede di Avellino.
La Conferenza dei Servizi, in forma simultanea ed in modalità sincrona, dovrà acquisire i pareri di tutti gli Enti coinvolti, per rilasciare l’autorizzazione all’utilizzo dell’impianto di depurazione per il conferimento di rifiuti liquidi tramite autobotti.
A seguito del parere favorevole espresso, sarà di nuovo consentito l'utilizzo del depuratore in località Camporeale per lo smaltimento dei reflui (acque bianche e nere) dei pozzi a servizio delle abitazioni rurali.

 

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Privacy Policy
Cloudy

20°C

Avellino

Cloudy
Humidity: 67%
Wind: E at 6.44 km/h
Wednesday
Scattered showers
14°C / 21°C
Thursday
Partly cloudy
15°C / 23°C
Friday
Partly cloudy
12°C / 22°C
Saturday
Partly cloudy
13°C / 22°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore