Non si ferma la controffensiva avviata dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino per il contrasto ai reati predatori. I Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, costantemente impegnati in quella capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità, hanno posto grande attenzione alla problematica, intensificando i controlli e garantendo la massima presenza di uomini sul territorio, in divisa ed in borghese, soprattutto durante le ore notturne, sia per prevenire i reati predatori che per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario.


Durante l’espletamento di tale attività, a Sant’Angelo dei Lombardi, una pattuglia della locale Stazione ha sorpreso due soggetti che, con fare sospetto, si aggiravano nel centro abitato.
Dopo averne osservato i movimenti, si procedeva al controllo.
Gli stessi, ventenni di origini romene e residenti in provincia di Salerno, alla specifica richiesta da parte dei militari operanti, non erano in grado di fornire alcuna valida giustificazione circa la loro presenza in quel luogo.
Condotti in caserma per accertamenti, in considerazione dei precedenti di polizia emersi a loro carico (soprattutto per reati contro il patrimonio), venivano proposti per l’irrogazione della misura di prevenzione del Rimpatrio con Foglio di Via Obbligatorio.

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy
Sunny

0°C

Avellino

Sunny
Humidity: 65%
Wind: SW at 11.27 km/h
Friday
Scattered showers
7°C / 10°C
Saturday
Rain
5°C / 11°C
Sunday
Rain
3°C / 10°C
Monday
Partly cloudy
1°C / 10°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore