L'ingresso dell'azienda ospedaliera lo scorso 5 gennaio

Il Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale (Simt) dell’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino segnala una gravissima carenza di sangue, correlata alle avverse condizioni meteorologiche di questi giorni che hanno fatto calare drasticamente il numero dei donatori e che non stanno consentendo alle autoemoteche dell’Avis di effettuare raccolte sul territorio.


Per fronteggiare la difficoltà a garantire le necessarie sacche ematiche, si invita la cittadinanza a recarsi presso la Città ospedaliera per la donazione. La sala donatori del Simt (Città ospedaliera, settore B, piano terra) è aperta dal lunedì al sabato, dalle ore 8,30 alle 12,00.
L’emergenza sangue sta interessando l’intera Campania e pertanto l’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati”, che smista il sangue lavorato in tutti i presidi ospedalieri dell’Asl Avellino e in tutte le cliniche private irpine, non può approvvigionarsi di sacche ematiche presso gli altri centri trasfusionali regionali.
Si ricorda che la donazione di sangue non solo rappresenta una importante gesto di solidarietà, ma è anche un’occasione per un controllo gratuito del proprio stato di salute. I risultati delle analisi eseguite in occasione del prelievo, inoltre, vengono inviati al domicilio del donatore.

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy
Mostly cloudy

8°C

Avellino

Mostly cloudy
Humidity: 73%
Wind: SW at 28.97 km/h
Sunday
Partly cloudy
2°C / 7°C
Monday
Mostly sunny
0°C / 6°C
Tuesday
Partly cloudy
0°C / 6°C
Wednesday
Partly cloudy
0°C / 6°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore