Come previsto dalla Protezione Civile, la neve ha ripreso a cadere copiosa nelle zone più interne della provincia irpina e, come nei giorni scorsi, il fenomeno si sta abbattendo in misura particolare sulla zona del Formicoso, trasformata in una distesa bianca sferzata dal forte vento, e più in generale sull’Alta Irpinia.

Numerosi gli interventi dei Vigili del Fuoco che, rispondendo alle tantissime richieste giunte nelle ultime ore alla centrale operativa del Comando di via Zigarelli, sono stati impegnati anche oggi, da tutti i distaccamenti provinciali, specialmente in servizi di trasporto di pazienti dializzati. Inoltre, i caschi rossi hanno provveduto ad effettuare il rifornimento idrico di parecchie aziende agricole rimaste senza acqua a causa del congelamento delle condutture. Frequenti, infatti, i danni alle condotte in corrispondenza delle giunture a causa delle temperature molto basse.
Circostanza riportata anche da Coldiretti, ma non sono mancati inoltre molti casi di contatori saltati a causa del gelo, anche in comuni dell’hinterland avellinese tra cui Forino. La raccomandazione agli utenti resta quella di proteggere i misuratori posti all’esterno delle abitazioni avvolgendoli con materiale isolante come ad esempio il polistirolo e ricoprendoli con un panno. La rottura dei contatori, che saltano letteralmente per effetto del ghiaccio causando perdite, rischia infatti di creare disservizi sull’intera linea di riferimento nonché lo svuotamento dei serbatoi come accaduto ieri a Montemarano.
L’ulteriore invito che, oltre ai sindaci anche i Vigili del Fuoco rivolgono ai cittadini, è restare nelle proprie abitazioni a meno che uscire non sia strettamente indispensabile e, in caso, a spostarsi in auto utilizzando dotazioni invernali, quali pneumatici da neve o catene. In molti centri oltretutto si comincia anche a temere che le scorte di sale, pure immagazzinate in grande quantità in seguito agli avvisi della Protezione Civile, possano esaurirsi.
Ancora ai Vigili del Fuoco, agli uomini del distaccamento di Montella, è toccato l’ingrato compito del recupero del corpo di G. C., 35enne di Montemarano di cui era stata segnalata la scomparsa dalla serata di ieri. L’uomo, che non era rincasato in serata dopo una consueta fermata al bar e che da tempo manifestava una profonda tristezza, è stato ritrovato privo di vita in un pozzo in contrada Baiardo, a cinque chilometri della sua casa, dove ha probabilmente scelto di terminare la sua vita. Difficoltose le operazioni di recupero ancora a causa del maltempo.

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy

Cannot get Avellino location id in module mod_sp_weather. Please also make sure that you have inserted city name.

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore