È la Global Service S.r.l. l’aggiudicataria provvisoria del servizio di refezione scolastica per i prossimi tre anni.

Come preannunciato (leggi qui), la Commissione di gara si è riunita nuovamente stamattina e ha provveduto ad aggiornare la graduatoria in seguito alla decisione del Tar circa l’esclusione dell’associazione temporanea di imprese Società cooperativa New Food S.r.l. di Cava de’ Tirreni e l’assessore all’Istruzione Michela Mancusi comunica in conferenza stampa, insieme all'Ambiente Massimo Mingarelli, che «domani sarà pronta tutta la documentazione e per mercoledì 10 ottobre alle 10 è stato convocato un incontro per la firma del contratto con la ditta aggiudicataria, che ci dirà quali saranno i tempi tecnici necessari per riorganizzare ex novo il servizio, che contiamo comunque di far partire entro fine mese».

Davidde Vassiliadis
L’assessore chiarisce quindi che sarà verificata tutta la documentazione necessaria al completamento delle procedure di aggiudicazione definitiva e conferma che l’efficienza del servizio sarà monitorata in futuro «anche attraverso la commissione mensa che ci proponiamo di istituire – dice -, per sorvegliare l’andamento del servizio e controllarne la qualità».
Allo stesso tempo Mancusi si rivolge, però, nuovamente ai cittadini: «Faremo di tutto per andare incontro alle necessità delle famiglie e dei bambini, ma ci auguriamo che il numero delle iscrizioni, ancora fermo a 720, cresca entro mercoledì per organizzare l’offerta in tempi brevi».
Per l’Ugl, presente in conferenza stampa con il segretario generale Costantino Vassiliadis e il segretario provinciale dell’Ugl-Terziario Antonio Davidde e intenzionata a incontrare la nuova ditta appaltatrice delle mense scolastiche, è fondamentale tuttavia porre attenzione anche all’aspetto lavorativo: «Le dipendenti non ricevono alcuna retribuzione, né salariale né contributiva dallo scorso maggio – spiega Vassiliadis – ed è importante anche garantire un minimo di dignità a persone assunte per poche ore, anche se comunque ne fanno più di quante previste nel contratto».
Situazione non nuova per le circa 50 lavoratrici nel settore della refezione scolastica, che si sono ritrovate in una situazione analoga già due anni fa, e che il sindacato vorrebbe vedere garantite, visto che spiega il segretario Davidde, «hanno già perso gli ammortizzatori sociali». «C’è il rischio che con il passaggio di cantiere possano anche perdersi posti di lavoro – avverte infine -, tanto più se le iscrizioni dovessero essere poche».

 

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Privacy Policy
Partly cloudy

6°C

Avellino

Partly cloudy
Humidity: 84%
Wind: S at 1.61 km/h
Tuesday
Sunny
2°C / 9°C
Wednesday
Scattered showers
1°C / 9°C
Thursday
Scattered showers
4°C / 10°C
Friday
Cloudy
6°C / 12°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore