Una caduta di stile? Un colpo di calore? Un eccessivo attimo di scoramento? L’augurio è che dietro al post pubblicato sulla sua pagina ufficiale Facebook dal sindaco di Avellino Vincenzo Ciampi (Leggi qui), a poche ore dalla seduta di consiglio comunale nella quale è passata la pregiudiziale che di fatto ha bocciato la variazione di Bilancio per il Ferragosto Avellinese (Leggi qui), ci sia solo un’umana motivazione e non altro, perché se non fosse così, le parole scritte dalla fascia tricolore avellinese sarebbero di una gravità inaudita.


Nel lungo messaggio pubblicato a mezzo social il sindaco scrive che per «ottenere questo spostamento di fondi» «ci serviva un voto in consiglio comunale, una formalità…» aggiungendo, qualche rigo dopo, che «un consigliere (che alle elezioni ha preso il 3%) ha presentato una pregiudiziale per far cadere tutto il lavoro fatto». Poi la gogna: «Ecco le responsabilità di chi ha detto NO al Ferragosto Avellinese» con tanto di nome e cognome dei consiglieri comunali non allineati e infine la chiosa: «di sicuro faremo girare per la città dei 6x3 con le facce e con i nomi dei consiglieri che hanno privato Avellino della sua festa storica. Noi non ci fermiamo».
Veda signor Sindaco (l’appello in tale guisa proprio in quanto Lei rappresenta un’Istituzione) il voto del Consiglio comunale non è una formalità. È espressione della Democrazia, di quella stessa Democrazia che ha portato Lei e i consiglieri del Movimento Cinque Stelle a sedere tra i banchi della massima Istituzione cittadina. Di quella stessa Democrazia che il Suo movimento ha sempre rivendicato mettendosi in netta contrapposizione con quanti di quella Democrazia avrebbero fatto un uso distorno. La Fascia tricolore che Lei indossa, poi, è legata alla natura delle funzioni di capo dell’Amministrazione comunale ed ufficiale di Governo, nonché simbolo della Repubblica Italiana.
Un ufficiale di Governo, un rappresentante Istituzionale della Repubblica Italiana non può e non deve “pesare” un consigliere comunale eletto dal popolo in percentuali, così come non può e non deve mettere alla gogna rappresentanti dei cittadini, ripeto, democraticamente eletti, per una ripicca personale, peggio ancora, per un “capriccio”, perché così facendo Lei non mette alla gogna gli 8 consiglieri “proscritti” ma la Democrazia stessa: mette alla gogna quegli avellinesi che in quei consiglieri hanno riposto la propria fiducia.
Senza pensare ai risvolti penali, se ve ne sono gli estremi o meno, e morali di quanto Lei ha scritto nel post Facebook, Lei dovrebbe “semplicemente” (dirlo è facile, il difficile è farlo) amministrare Avellino, così come le è stato chiesto da quanti l’hanno votato, ma deve amministrare con lo stesso vigore ed entusiasmo per quanti non le hanno accordato la propria fiducia.
Da Lei gli avellinesi si aspettavano e si aspettano quello che è stato più volte etichettato come cambiamento. Ma un cambiamento che non sia solo a mezzo social, quello potrebbe farlo chiunque possa permettersi un nutrito staff di social media manager: un cambiamento nella concretezza dei fatti. Non basta tappare una buca per “gridare al miracolo” ed ergersi come “salvatore della Patria”. Gli avellinesi si aspettano atti concreti, per esempio quelli contenuti nel suo nutrito e articolato programma elettorale. Per quello è stato votato, Le hanno accordato fiducia, non certo per proseguire in una campagna elettorale perenne dove bisogna superare lo slogan “onestà…onestà” e mettere le mani nella carne viva degli avellinesi intercettandone i reali bisogni per poi dare risposte concrete. Presentare le Sue linee programmatiche alla città, mi ascolti, già sarebbe un bel passo in avanti.

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Privacy Policy
Mostly cloudy

21°C

Avellino

Mostly cloudy
Humidity: 73%
Wind: NNE at 11.27 km/h
Friday
Thunderstorms
18°C / 27°C
Saturday
Thunderstorms
17°C / 26°C
Sunday
Thunderstorms
19°C / 26°C
Monday
Thunderstorms
20°C / 25°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore