«Dopo 25 anni in cui abbiamo sempre fatto i parcheggiatori non possiamo partecipare a un bando aperto a tutti e adesso vorremmo essere seguiti da qualcuno che ci può indirizzare. Non basta parlare con l’assessore regionale, perché siamo punto e a capo e non vogliamo arrivare a gesti estremi. Siamo sempre venuti qua con educazione ma ci hanno sempre trattati come munnezza».


Ancora in attesa di risposte circa i tempi di pubblicazione del bando per l’affidamento delle aree chiuse di sosta in città, alcuni degli ex addetti ai parcheggi rivolgono il loro appello direttamente all’assessore regionale alle Politiche sociali Lucia Fortini, che ha partecipato in mattinata a una riunione del Piano di Zona.
Le lasciano una copia della delibera di Consiglio comunale del 28 novembre 2016 e invitano l’assessore comunale al ramo Teresa Mele a far avere alla sua omologa a Palazzo Santa Lucia anche la disposizione della giunta relativa alla gara ancora non bandita dal Comune perché riceva altra documentazione e tutte le informazioni sulla vicenda, in modo da avere un quadro chiaro e valutare un eventuale intervento.


È un piccolo gruppo, circa una decina di ex lavoratori delle cooperative che protestano dicendo di essere al limite, nell’impossibilità di soddisfare i bisogni più basilari. Hanno atteso nell’atrio del Comune la conclusione della riunione per parlare con l’assessore Fortini, consegnando ancora una volta agli organi di stampa la loro delusione e le loro preoccupazioni ma chiedendo anche nuovamente a gran voce un incontro faccia a faccia con il sindaco della città Paolo Foti da cui si aspettano una risposta definitiva sul loro futuro.
«Siamo tornati in Comune per vedere se il sindaco ci riceve e capire che fine facciamo, perché ci porta in canzone da un anno – dicono -. Prima dicono "facciamo la gara", poi "non la facciamo" e noi vorremmo sapere una volta per sempre quando si farà, anche tra due, tre o quattro mesi, per stare più tranquilli. Non ce la facciamo più, non abbiamo più una lira e ci stanno mettendo in condizioni che prima o poi faremo una pazzia».
Lamentano inoltre che è caduta nel vuoto senza ulteriori sviluppi anche l’ipotesi di utilizzare le condizioni inserite in una circolare dell’Inps su cui aveva preso informazioni il comandante della Polizia Municipale Michele Arvonio, in veste di dirigente del settore, e chiedono chiarezza sul percorso che l’amministrazione intende seguire.

IMG 7632
«Capiamo pure che ci può essere un’inchiesta della Procura, ma se ci dicono che tra tre mesi si fa la gara e che prima o poi ci prendono a lavorare, tutto questo finisce e in Comune non veniamo più e non ci vede più nessuno – insistono -. Dobbiamo sapere quanto aspettare perché non possiamo più andare avanti». «Ora basta, non abbiamo più soldi e io devo vivere. Mi servono i soldi – protesta esasperato uno degli ex parcheggiatori -. Oppure devono avere il coraggio di dire che non si piò fare niente e mi devono dire una volta per sempre che a 55 anni devo trovare un lavoro, ma se non ci riesce nemmeno mio figlio di 23 anni io che speranze ho?»
«Invece, ogni volta che veniamo in Comune ci dicono le solite cose – continua -, "ora vediamo", "non vi preoccupate", "ora facciamo e ora diciamo". Io mi metto anche a fare la guardiania, se devo fare la guardiania e va bene se dobbiamo aspettare un mese il bando e un altro per l’aggiudicazione, i tempi per un contenzioso che pare riguarda una vecchia ditta. Ma almeno so che tra quattro mesi vado al lavoro e mi tranquillizzo».
«È più di un anno che andiamo avanti così, adesso basta – ripete l’ex parcheggiatore -. Io non ho fatto pazzie perché lavoro con le cooperative da più di vent’anni e sto prendendo la disoccupazione, ma nemmeno più un pantalone mi posso comprare e su 40 persone che siamo venuti a lasciare i nostri dati ai servizi sociali siamo solo una decina che abbiamo bisogno di mangiare. Ce lo dicano una volta per sempre, non siamo ignoranti e non ci possono portare in canzone così. Io ho 55 anni e due figli. Si devo decidere una volta per sempre».

IMG 7643


© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy
Showers

8°C

Avellino

Showers
Humidity: 79%
Wind: SSW at 35.40 km/h
Tuesday
Mostly cloudy
10°C / 12°C
Wednesday
Showers
6°C / 11°C
Thursday
Mostly cloudy
5°C / 9°C
Friday
Scattered showers
7°C / 12°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore