Quando non si registra ancora nessun passo in avanti per l'individuazione di una sede per il terzo consultorio nella città di Avellino, la cui istituzione è stata condivisa all'unanimità dall'aula consiliare approvando una precisa mozione presentata dal gruppo "Si Può" e illustrata dalla consigliera Francesca Di Iorio (leggi qui), c'è chi oltre alla sede del dismesso consultorio a San Tommaso pare aver ottenuto dall'amministrazione comunale un particolare occhio di riguardo, dal momento che dallo stesso esecutivo comunale è giunto nei mesi scorsi l'invito indirizzato ai cittadini ultracinquantenni ad usufruire di una iniziativa di prevenzione socio-sanitaria per la conservazione dell'udito, organizzata dalla onlus "Un Senso per la Vita Onlus" con la sezione avellinese del Corpo italiano di soccorso dell'Ordine di Malta.


In calce alla missiva, scritta su carta intestata del Comune e spedita in busta affrancata direttamente a casa dei cittadini destinatari, figurano infatti le firme del sindaco Paolo Foti e dell'assessore al Patrimonio Paola Valentino che non si limitavano a illustrare il senso del progetto realizzato in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Ricerca per la Sordità "Un senso per la vita Onlus" di Benevento e con la fondazione C.I.S.O.M. sezione di Avellino, ma a fornire tutti i dettagli, incluso orari e modalità per accedere ai test.
«Tutti i lunedì, mercoledì e giovedì del mese di settembre – si legge in una delle lettere recapitate a diversi cittadini di Avellino - dalle ore 15.30 alle ore 17.00, presso il centro sociale San Tommaso in piazza Don Luigi Sturzo, potete effettuare gratuitamente: Consulenza medica specialistica Otorino (solo per l’orecchio); Esame audiometrico tonale (valutazione della capacità uditiva). Un’equipe di specialisti sarà lieta di ascoltare ogni Vostra domanda in merito, di esaminare il Vostro orecchio ed apparato uditivo, informandoVi sui possibili trattamenti e sulle recenti novità scientifiche e tecnologiche».
«Certi di aver fatto cosa gradita – scrivevano sempre sindaco e assessore -, Vi invitiamo a partecipare e collaborare a questo progetto di grande interesse in ambito di prevenzione che sicuramente recherà, a carattere morale, una profonda gioia e contribuirà a migliorare sempre di più la qualità di vita globalmente».
Nella stessa nota, infine, veniva specificato che per sottoporsi alla visita era necessario e obbligatorio prenotare e si indicavano orari e numero di telefono per effettuare le prenotazioni. A chiusura del testo anche la dicitura «È gradita la presenza di figli o parenti».
La pubblicizzazione del progetto segue l'approvazione in giunta, avvenuta il 26 maggio scorso con delibera numero 157, della concessione all’Associazione "Un Senso per la Vita Onlus" di locali per un totale di 18 mq all'interno del Centro Sociale di San Tommaso, riconoscendo la «notevole utilità sociale» del progetto. In premessa nel testo del deliberato, licenziato dalla giunta all'unanimità, la presentazione da parte del dottor Giuseppe Schipani all'amministrazione appunto di «un progetto di prevenzione socio-sanitario per la conservazione dell’udito nella terza e quarta età al fine di conseguire l’assegnazione di una sede a titolo gratuito di locali presenti nel centro sociale "Samantha della Porta" già in passato utilizzato per iniziative episodiche di visite uditive».
Più volte nei mesi scorsi la stessa consigliera Francesca Di Iorio ha contestato la disponibilità dell'amministrazione nel concedere locali di proprietà ad associazioni private e allo stesso tempo la mancanza di incisività nel definire una questione quale quella del consultorio, sollecitando da parte sua iniziative concrete a garanzia di un diritto alla salute che non può ritenersi soddisfatto a pieno nella città capoluogo. Ancora nel corso della seduta di ieri sera, interrogando l'amministrazione circa l'individuazione di una sede per il terzo consultorio e la convocazione di un tavolo tecnico con l'Asl per lo stesso scopo, Di Iorio insoddisfatta della replica dell'assessore Mele ha commentato: «Dovrebbe allora rispondere l'assessorato al Patrimonio, vista la disponibilità a elargire locali alle associazioni. Intanto, assessore Mele, avrà anche provveduto a inviare delle note, ma non è stata incisiva se l'Asl si è portata il ginecologo del centro sociale alla sede in cui pensava di fare il consultorio e dove ne viene svilito il senso. Mi domando infatti quale privacy ci può essere a via Degli Imbimbo per chi deve fare richieste delicate. Credo nessuna».

onlus benevento Giuseppe Schipani

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy
Cloudy

11°C

Avellino

Cloudy
Humidity: 84%
Wind: S at 0.00 km/h
Saturday
Scattered showers
7°C / 13°C
Sunday
Showers
5°C / 12°C
Monday
Mostly sunny
3°C / 8°C
Tuesday
Partly cloudy
3°C / 8°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore