Sopralluogo speciale stamattina a piazza Libertà, dopo che il vescovo di Avellino Monsignor Arturo Aiello ha espresso il desiderio di adottare una aiuola del largo, oltre ai piccoli spazi verdi ai due lati di Palazzo Vescovile. Insieme agli assessori all’Urbanistica Ugo Tomasone e all’Ambiente Augusto Penna, al direttore dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi, l’architetto Modestino Picariello, al Rup dei lavori di riqualificazione della piazza Antonietta Freda e al responsabile del Servizio Verde Pubblico di Palazzo di Città architetto Vito Guerriero, anche Giovanni Ferraro, giardiniere del comune di Sant’Agnello in provincia di Napoli, ma innanzitutto amico del vescovo.


«Sono qui più per un fatto amicale che professionale – spiega Giovanni Ferraro - e Monsignor Aiello, che mi conosce già, sa che oltre al lavoro mi lega al verde principalmente una forte passione». Obiettivo dell’incontro sul campo, valutare la fattibilità di alcune ipotesi di abbellimento della grande aiuola che circonda l’anfiteatro. Aggiungere vita e colore, ma anche profumi, agli spazi verdi l’idea lanciata da Ferraro, che alla sua prima visita sul posto ammette: «È prematuro fornire qualsiasi dettaglio, perché siamo in una primissima fase. Non so indicare una scadenza temporale, perché prima dobbiamo approfondire diversi aspetti, a cominciare dal sistema di irrigazione per la funzionalità del giardino che qui manca. Il lavoro però potrà essere fatto in meno di una settimana».


Grande amante del verde, il vescovo Aiello ha manifestato fin dal suo arrivo in città il desiderio di mantenere un contatto con la natura, tanto da esprimere rammarico per la mancanza di un giardino interno al palazzo che è oramai la sua nuova casa. Ha anche raccontato quanto apprezzi recitare il rosario la mattina presto in Villa Comunale, dove riesce a conciliare la preghiera con il piacere di una passeggiata fra gli alberi.
La decisione di adottare un pezzetto della piazza principale della città è ora un segnale di attenzione e cura per un pezzo della vita della sua nuova comunità e allo stesso tempo un nuovo segno di volontà di presenza tra i suoi concittadini.
Nella pratica, si dovrà comunque tener conto di vari fattori, primo fra tutti il vincolo imposto alla piazza che è ad esempio la ragione dell’impossibilità di scavare un pozzo al di sotto del piano calpestabile per assicurare l’acqua al verde pubblico soprastante. La proposta avanzata da Ferraro, che ha parlato a lungo con l’architetto Guerriero anche per conoscere quali nuove essenze orneranno le altre aiuole della piazza, in modo da immaginare qualcosa che preservi e valorizzi l’armonia dell’insieme, è realizzare qualcosa di poco impattante ma piacevole. «Dare più vivibilità e allegria», è l’espressione usata da Ferraro, aggiungendo «cespugli medio bassi molto fioriti che diano anche profumo di sera in questa piazza meravigliosa che è già ristrutturata. La scelta delle piante è stata fatta molto bene – riconosce -, si tratterebbe di aggiunte per arricchirne la vivibilità».
Difficilmente, invece, si potranno inserire nell’area dell’anfiteatro due piante storiche di carrubo con le quali si sarebbe voluto «dare un senso di futuro», poiché l’altezza se da un lato interromperebbe l’orizzontalità dello spazio potrebbe costituire un ostacolo.
L’auspicio, quale che sarà la scelta finale, è sempre che la città sappia apprezzare e tutelare ogni spazio della piazza, che del resto nelle sere di questa torrida estate è subito diventata luogo preferito di ritrovo per moltissime persone che lì trovano tanti posti a sedere nei pressi delle fontane e tanto spazio in cui lasciare liberi i bambini.

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy
Mostly cloudy

8°C

Avellino

Mostly cloudy
Humidity: 73%
Wind: SW at 28.97 km/h
Sunday
Partly cloudy
2°C / 7°C
Monday
Mostly sunny
0°C / 6°C
Tuesday
Partly cloudy
0°C / 6°C
Wednesday
Partly cloudy
0°C / 6°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore