«Al corteo dei confederali contro lo sfruttamento dei braccianti hanno partecipato centinaia di migranti, sostenuti da delegazioni sindacali giunte da tutta Italia, ma anche da cittadini e associazioni: un’affluenza massiccia con migliaia di presenze. Dopo aver attraversato la città, muovendo dalla stazione, è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare i 16 morti nei due incidenti stradali avvenuti negli ultimi giorni sulle strade foggiane e i migranti economici morti sul lavoro».

CGIL corteo Foggia no caporalato 4

Il segretario generale della Cgil irpina, Franco Fiordellisi, commenta la partecipazione della Camera del lavoro di Avellino alla manifestazione che s’è svolta ieri a Foggia dopo le tragedie di sabato e lunedì scorso con la morte di 16 braccianti agricoli tutti immigrati regolari impegnati nella raccolta dei pomodori nelle campagne del Tavoliere.
«Un minuto di silenzio per tutti i braccianti e per ricordare anche quei lavoratori che 62 anni fa morirono nelle miniere del Belgio. Noi lottiamo per difendere questa memoria – sottolinea Fiordellisi - a Marcinelle morirono operai costretti a scappare dall’Italia, come oggi muoiono senza sicurezza altri, troppi, lavoratori schiavizzati e sfruttati dalla malavita organizzata. Come quelli di Marcinelle, quelli di oggi lottano per una vita degna di essere vissuta, per le loro famiglie e per il loro futuro, decidendo di abbandonare la terra di origine».
«Quello che succede in Capitanata da tanti è una tragedia umana e sociale, oltre che una questione di legalità, che deve necessariamente scuotere le coscienze di tutti: in questi casi, il mero cordoglio non può bastare – afferma -. Inoltre, la stessa zona 13 anni fa fu al centro di un gravissimo fatto di cronaca con la scomparsa di oltre 100 cittadini polacchi anche loro probabilmente sfruttati dalle mafie: i corpi di alcuni loro furono rinvenuti nelle stesse campagne e tutti gli altri non sono mai stati ritrovati».
«La Cgil è pronta ad assumere impegni e responsabilità più incisive e risolutive. Da anni, siamo impegnati in tutte queste realtà – in Irpinia come altrove - dove lo sfruttamento è all’ordine del giorno: la nostra è una battaglia che può e deve essere vinta solo con un presidio permanente del territorio realizzato in modo sinergico tra sindacati, istituzioni, imprese e associazioni. Per farlo, bisogna applicare compiutamente la legge sul caporalato e incentivare le imprese a partecipare alla rete del lavoro agricolo. Soprattutto, occorre che lo Stato aumenti in modo significativo le azioni di controllo e contrasto all’illegalità. Il caporalato può essere sconfitto, le persone e il lavoro devono recuperare la loro dignità, quindi sono indispensabili anche serie politiche sociali e abitative per tutti: nessuno escluso».
«Rispetto a questa necessaria inversione di rotta, la reintroduzione dei voucher da parte del governo è in netta controtendenza. Al Ministro del Lavoro, nonché vicepremier, Luigi Di Maio, e al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, chiediamo un’assunzione di responsabilità per ripristinare legalità e restituire dignità a tutti i lavoratori, italiani e stranieri».
«Ad Avellino – denuncia Fiordellisi - abbiamo caporalato nei settori edili e dell’agricoltura e avvertiamo fenomeni simili nell'ambito del conciario terziarizzato. In questo momento bisogna monitorare le ragazze e i ragazzi che sono ospiti nei Cas sparsi per la provincia. Infatti, da Monteforte alla Valle Ufita o il Medio Calore abbiamo notizie di strani movimenti di furgoncini, sia la mattina presto sia nel tardo pomeriggio, probabilmente per accompagnare i migranti nelle campagne circostanti. È utile ricordare che gli ospiti stranieri dei Cas dopo 60 giorni in Italia e con i documenti temporanei possono iscriversi ai Centri per l’impiego ed essere assunti regolarmente con contratti».

© Riproduzione riservata

Etichettato sotto

Commenta l'articolo

Privacy Policy
Mostly cloudy

21°C

Avellino

Mostly cloudy
Humidity: 73%
Wind: NNE at 11.27 km/h
Friday
Thunderstorms
18°C / 27°C
Saturday
Thunderstorms
17°C / 26°C
Sunday
Thunderstorms
19°C / 26°C
Monday
Thunderstorms
20°C / 25°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore