Il Liceo Scientifico "Mancini" torna in piazza domani mattina, ma al corteo degli studenti dell'istituto superiore oggetto di sequestro preventivo da oltre una settimana si uniranno stavolta anche quelli delle altre scuole di secondo grado della città. Con la presenza di delegazioni o scolaresche al completo, assicurata dai rispettivi rappresentanti d'istituto che si sono incontrati con i "colleghi" del "Mancini" nei giorni scorsi, il serpentone che riattraverserà dalle 9 in poi il centro cittadino sarà quindi più nutrito, per dare man forte agli studenti del liceo, ancora in attesa che sia formalizzata una soluzione per il loro trasferimento altrove.


Pur con la sospensione per la giornata di domani, proprio per la manifestazione alla quale prenderanno parte anche i docenti e i genitori, questi ultimi promotori della nuova forma di protesta, l'unica possibilità di riprendere le lezioni deriva finora dall'orario di emergenza predisposto dallo stesso liceo, definendo una turnazione di tutte le 58 classi nelle 9 aule in uso all'interno del plesso della scuola media "Solimena", con l'obiettivo di evitare anche un eccessivo calo di attenzione per lo studio, visto che la scuola è stata chiusa al temine della settimana di ponte lungo di Ognissanti.
In questo senso, il lungo sopralluogo compiuto nell'edificio di viale Italia per l'intero pomeriggio di ieri dai Carabinieri, dai Vigili del Fuoco e dai consulenti tecnici della Procura alimenta qualche preoccupazione in più, nel timore che la scuola media condivida lo stesso destino del liceo per effetto di un nuovo provvedimento di sequestro.
Questo il tenore delle voci raccolte in queste ore tra i familiari degli alunni della "Solimena", a quanto pare spaccati al loro interno in maniera simile a quella registrata al "Mancini".
A svelare l'argomento del contendere, il presidente del Consiglio d'Istituto Luigi Annecchiarico, che carica di sarcasmo il suo personale ringraziamento «a tutti i genitori che, pur di non cercare di organizzarsi rispetto alla disposizione data per l'uscita dei ragazzi (per adempiere alle prescrizioni del ministero dell'Istruzione relativamente gli alunni di età inferiore ai 14 anni, ndr.), hanno pensato bene di tirare in mezzo tutto quello che si poteva tirare in mezzo, istituzioni, il procuratore della Repubblica, le forze dell'ordine, sostenendo che la cosa era gestita malissimo».
Per Annecchiarico fare il punto della situazione, dopo aver parlato con la preside, equivale a prevedere che la scuola media«lunedì al 99% farà la stessa fine del "Mancini". Adesso – aggiunge - avremo come risultato che la scuola sarà chiusa e i ragazzi ce li terremo a casa. Ringraziamo questo grossi luminari – rincara -, avvocati, ingegneri, dottori, notai, con il risultato che avremo i ragazzi in mezzo alla strada».
Se il contenuto del messaggio, con tanto di «grazie di cuore»» conclusivo da parte del presidente del Consiglio d'Istituto, lascia facilmente presagire aria di burrasca, la dirigente scolastica Amalia Carbone para in anticipo eventuali contraccolpi, avvertendo i genitori in modo secco: «Non vi presentate perché non vi riceverò fino a quando io stessa non saprò cosa deve accadere – afferma perentoria -. In questi casi è facile dire cose infondate e ancora più dannose del fatto in sé. Lunedì sarò dal Provveditore e capirò meglio i fatti. Allo stato attuale, la scuola lunedì funziona regolarmente e sarà così fino a quando la procura non mi notificherà. Sarete informati di tutto in tempo reale. È tutto. Evitiamo di parlare a vuoto».

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy
Cloudy

11°C

Avellino

Cloudy
Humidity: 84%
Wind: S at 0.00 km/h
Saturday
Scattered showers
7°C / 13°C
Sunday
Showers
5°C / 12°C
Monday
Mostly sunny
3°C / 8°C
Tuesday
Partly cloudy
3°C / 8°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore