«Il liceo "Mancini" è un problema della città e della regione, ma in questa storia sono latitanti sia la Provincia sia il provveditorato agli studi che hanno lasciato sola una delle istituzioni scolastiche più importanti di Avellino. È inconcepibile che la preside e i docenti debbano mendicare un incontro all’inaugurazione di una università telematica privata. Siamo veramente al paradosso, non c’è rispetto da parte delle istituzioni».


Dopo un colloquio con la dirigente scolastica del Liceo "P.S. Mancini" Silvana Agnes, il deputato del Movimento Cinque Stelle Carlo Sibilia lancia precise accuse all’indirizzo della Provincia e dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Avellino, di cui critica l’assenza rispetto all’emergenza seguita al sequestro preventivo disposto dal Tribunale lo scorso 3 novembre.
«Il Mancini incide sulla popolazione scolastica con una percentuale altissima degli studenti irpini – continua - ed è assurdo che a distanza di oltre sette giorni dal sequestro disposto dal Tribunale non ci sia stato un confronto diretto fra la preside e gli enti deputati a risolvere questa vicenda che sono appunto l’Ufficio scolastico provinciale e le istituzioni provinciali e regionali. Ci sembra paradossale – insiste - aver trovato queste istituzioni all’inaugurazione di una università telematica privata invece di stare al fianco della preside, dei docenti, degli alunni e dei genitori di questa scuola, che purtroppo si sono visti veramente da soli in questa situazione che è gravissima e deve essere attenzionata».


Sibilia critica l’assenza, finora, di un vero confronto istituzionale, per cui ogni ipotesi circolata in questi giorni resta a livello di indiscrezione: «Il vero problema è che di ipotetiche soluzioni nessuno sa nulla – commenta -. È incredibile dover ascoltare le parole della preside che dice che la scuola non ha ancora avuto alcun contatto diretto per discutere di un piano B. Che ci sia un problema di sicurezza scolastica va appurato dalle indagini in corso, ma è evidente che c’è una situazione emergenziale che deve essere assolutamente condivisa con quelli che oggi la stanno subendo ed è assurdo che ci siano istituzioni che latitano rispetto al loro compito. Mi sembra anche assurdo – aggiunge il deputato - che per altre situazioni analoghe, come nel caso del liceo "De Luca", ci sia stata una solidarietà diversa, con un tavolo tecnico serio a cui hanno partecipato tutte le parti e che poi ha portato alla definizione di una soluzione, anche con una solidarietà tra scuole che oggi non si è vista, nonostante si tratti di una delle scuole più importanti e che ha grandi riconoscimenti a livello nazionale e internazionale».
L’auspicio espresso da Sibilia è che alla manifestazione programmata per lunedì prossimo «tutta la città partecipi perché il "Mancini" è un valore della città di Avellino».
Anche lo spirito con il quale la scuola si prepara al corteo promosso dai genitori è quello di sollecitare un maggiore coinvolgimento, da parte della Provincia ma anche delle scolaresche di altri istituti, a cui si rinnova l’invito a sfilare insieme agli studenti, ai docenti e alle famiglie dei ragazzi del "Mancini" e più in generale della città di Avellino.
L’intenzione dichiarata dalla preside Silvana Agnes è infatti richiedere «una maggiore condivisione» da parte di Palazzo Caracciolo oltre che «ribadire quali sono le nostre esigenze e le nostre difficoltà». In maniera compatta, al di là di polemiche residue tra i genitori che non aiutano certo in una situazione di tale gravita. «Se ci sono dissensi, non voglio entrare nel merito – afferma Agnes - perché questo non porta da nessuna parte. I genitori sono vicini alla scuola, di queste spaccature non so bene e non voglio saperlo – rimarca -. Per me i genitori son quelli che mi portano vicinanza e soluzioni concrete e sono rappresentati da Luigi Melone e Roberta Rossani che sono qui anche oggi, ci hanno sempre accompagnato nei cortei e li troviamo in questa sede».

Sibilia Agnes Insegnanti Mancini
La scuola del resto, intende piuttosto dare un segnale chiaro di forte volontà e impegno a riprendere le attività sospese dopo il ponte di Ognissanti e in questa direzione è stata messo a punto l’orario di emergenza che entrerà in vigore dalla prossima settimana, per riportare fra i banchi tutte le classi, sfruttando le aule nel plesso della scuola media "Solimena" già utilizzate dal liceo. «Un modo per dimostrare agli studenti e alla città che questa scuola è operativa – sostiene la preside Agnes - e ha voglia di fare, quindi lavoriamo insieme per questo».
Anche il deputato Sibilia annuncia che intende fare la sua parte: «Approfondirò, se sarà possibile, nell’ambito delle mie facoltà, il dialogo con la Procura per capire se si può sbloccare l’attività amministrativa dell’istituto che si è interrotta improvvisamente – afferma -. Su un altro fronte, eserciteremo pressione a livello regionale e parlamentare, affinché le istituzioni preposte trovino innanzitutto una soluzione alternativa condivisa e, soprattutto, se ci sono interventi di messa in sicurezza da fare, che ci siano tempi certi e fondi disponibili rapidamente perché se il governo si vanta di aver stanziato 9mld di euro per la sicurezza scolastica qualcosa deve arrivare anche in Irpinia e nella città di Avellino».
«Il dramma – commenta - è che si è sempre in ritardo in queste situazioni, ma la situazione del "Mancini" non nasce oggi e c’è appunto un ritardo colpevole da parte delle istituzioni, per cui solo adesso, a frittata fatta, si deve parlare di soluzioni di emergenza. Sappiamo tutti qual è lo stato dell’edilizia scolastica in Irpinia, che ha gravi deficit, nonostante abbiamo subito il terremoto del 1980, per cui dovremmo essere uno tra i luoghi più attenzionati e magari laboratorio sul tema della sicurezza scolastica. Non lo siamo e dobbiamo diveltarlo».
Di fronte a questo stato di fatto, Sibilia rileva che è mancata una programmazione adeguata e attuata per tempo: «Se diciamo che in Provincia di Avellino ci sono 302 plessi che non sono in sicurezza, è evidente che ci siano gravi carenze e mi domando che fine abbiano fatto i fondi. Lo chiederò ufficialmente – conclude - a livello parlamentare».

© Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy
Cloudy

11°C

Avellino

Cloudy
Humidity: 84%
Wind: S at 0.00 km/h
Saturday
Scattered showers
7°C / 13°C
Sunday
Showers
5°C / 12°C
Monday
Mostly sunny
3°C / 8°C
Tuesday
Partly cloudy
3°C / 8°C

Ultimi articoli

Irpinia Focus

Direttore Responsabile

Roberta Mediatore

Redazione: Corso Europa, 22

83100 Avellino 

Telefono: 0825 21358

FAX: 0825 1805359

 Mail: redazione@irpiniafocus.it

Registrazione al Tribunale di Avellino n. 3/14 del 25/03/2014 

Il Prisma Comunicazione Editore

© IrpiniaFocus 

Vietata la riproduzione anche parziale

senza inequivocabile autorizzazione scritta del direttore